P A C W   F R E S A


 

GESTIONE UTENSILI
 

Gestione automatica dei parametri di taglio in funzione del tipo di utensile e del tipo di materiale.

Gestione magazzino utensili del CN: scelta utensile disponibile in macchina;abbinamento automatico della forma utensile e porta-utensile, della lunghezza, posizione nel magazzino e correttore diametro.

Per fresare possono essere utilizzate frese:  Cilindrica,  Sferica, Toroidale, Fresa a Disco, Conica, Fresa 1/4 Raggio e di forma speciale definibile dall’utente.

Per forare possono essere utilizzati utensili: Centrino, Punta ad Elica, Punta testa piana, Lamatore, Barenatura, Bareno di Finitura, Alesatore, Maschio, Fresalesatore, Svasatore e di forma speciale definibile dall’utente.

LAVORAZIONI DI FRESATURA

Spianatura Unidirezionale e Bidirezionale del pezzo. Contorniture di profili e superfici con traslato utensile pari D/2; con sovrametallo costante sulle pareti;  con offset e/o correttore CNC.

Contornitura di un profilo aperto con possibilità di entrata e uscita come prolungamento dello stesso con calcolo automatico del punto di entrata e uscita distante dal profilo della distanza di sicurezza più un eventuale sovrametallo.

Svuotature di superfici, cave,  con eventuali isole sia in modo concentrico che per passate parallele. Svuotature con riconoscimento isole a Z differenti. Nelle svuotature, possibilità di attivare la modalità CYC che sviluppa il percorso utensile con ciclo fisso di foratura in alternativa al classico (G1,G2,G3). Ripresa automatica spigoli. Controllo dei movimenti di svincolo a distanza di sicurezza per pezzi che si sviluppano in Z sopra lo zero.

Apertura spigoli (scasso) con incremento radiale, direzione della lavorazione interna, esterna; attacco e punti d'inizio e di fine automatici; possibilità di attivare modalità bidirezionale delle passate con sviluppo radiale.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

   
         
Possibilità di lavorazione con tavola o testa girevole in modo continuo.

 

  LAVORAZIONI DI FORATURA

Sono previsti cicli semplici (centrinatura, foratura, lamatura, barenatura, alesatura, maschiatura, filettatura a pettine, svasatura, fresalesatura) e cicli complessi che richiamano più utensili (foro alesato, foro maschiato, sede per vite).
Possibilità da parte dell’ utente di definire cicli personalizzati.

  GESTIONE DI TAVOLE O TESTE GIREVOLI

Il programma gestisce anche le lavorazioni di pezzi prismatici con tavole o teste girevoli, ottimizzando o il numero dei cambi utensili, oppure i movimenti della tavola.

 

 

 

 

SIMULAZIONE

Simulazione in modo realistico  con visualizzazione del pezzo lavorato, dell’utensile, del mandrino, delle attrezzature e del pezzo finito, in wireframe, wireframe linee nascoste, shading, shading trasparente o foto realistica. Possibilità di salvare il pezzo finito in formato STL; Visualizzazione grafica dei rapidi e dei movimenti di lavoro;

Verifica delle coordinate di lavoro sui tre assi, simulazione “mezzo passo”, "passo-passo", “tutti i movimenti di un utensile” , “tutti i movimenti” o “un passo-indietro”.

Viene effettuato il controllo delle collisioni di tutte le parti suddette per una sicurezza totale della lavorazione.

La simulazione del pezzo, dei percorsi utensili, dei posizionamenti tavole o teste girevoli è ottenuta con operazioni booleane di solidi.

Possibilità di simulare rapidamente zone di particolare interesse e di visualizzare le interferenze ed il materiale rimasto. Confronto tra Pezzo Finito e Pezzo lavorato per determinare eventuale materiale rimasto oppure eventuali asportazioni di materiale del pezzo finito.

 

 

     
     
       

VAI ALL'INDICE DELLA VETRINA PRODOTTI COMMERCIALIZZATI

 

 
 

 

Vai a Modulo GEOMETRIA

Vai a Lavoraz. per Elettroerosi. a Filo