PACW FILO * LAVORAZIONI PER ELETTROEROSIONI A FILO (2-4 Assi) *  
 

Completamente riprogettato, il modulo tecnologico per erosione a filo prevede funzioni e prestazioni sconosciute ad ogni altro CAM della stessa fascia.

Oltre alle summenzionate caratteristiche comuni ai vari altri moduli tecnologici fresa e tornio (cad integrato e simulatore grafico realistico , la nuova gestione delle lavorazioni per filo, prevede l' utilizzo di macro istruzioni tecnologiche (precompilate) per punzoni, matrici, profili aperti su lavorazione cilindrica e conica.
 

Viene gestita la conicità costante e variabile, l'offset, il regime di lavoro, l'infilaggio manuale o automatico, lo stop, il taglio in senso inverso;metodologie di lavoro differenziate per matrici, punzoni o profili aperti; inoltre per le matrici possibilità di distruzione sfrido, gestione del colletto e scarichi sugli spigoli. Nella costruzione di superfici con profilo-angolo è possibile effettuare svuotamento conico, indicando eventualmente il diametro di preforo.

 

Diverse modalità di attacco al profilo: diretto all’inizio del profilo, perpendicolare all’ elemento più vicino al punto di infilaggio, attacco a goccia, attacco ad U oppure partendo dalla fine dell’ ultimo taglio.

È possibile ottenere la conicità variabile con la sola definizione del profilo inferiore e superiore del pezzo (contornitura a 4 assi simultanei) in modo automatico o con punti di sincronismo.
 

Ordinamento automatico delle lavorazioni del pezzo con due diverse modalità: Lavorazione continua (verranno eseguite in successione tutte le lavorazioni sulla figura da lavorare) oppure Lavorazione a più riprese (esempio: prima il taglio di tutte le figure lasciando attaccato lo sfrido, STOP, stacco di tutti gli sfridi, STOP, finitura in una o più passate finendo la figura prima di passare alla successiva).

 

La gestione Parametri Tecnologici in funzione del diametro filo, tipo di materiale, posizione guide, spessore pezzo e numero di tagli, permette di generare automaticamente i seguenti parametri di lavorazione: numero o valore del correttore, gap, offset, regimi e avanzamento.
 

In fase di applicazione delle lavorazioni, sarà estremamente facile ottenere automaticamente fino a 8 tagli e ripassi in sequenza, con l' applicazione dei regimi/strategie di lavoro e relativi correttori/offset caricati da tabelle (precompilate), per qualsiasi macchina che possa acquisire questi dati da iso.

Per quanto riguarda la funzionalità macro istruzioni tecnologiche, abbiamo il riconoscimento automatico della lavorazioni all' interno o all'esterno della entità geometrica, gestione stop, il taglio e l' infilaggio, regimi e offset per vari materiali con relativi spessori in condizione di guidafilo chiusi o aperti, il ripasso in senso inverso, il taglio di separazione gestito con modalità "continua" con presenza operatore o con modalità a più "riprese" con lavorazione in fessura e separazione alla fine del ciclo, per matrici ripresa automatica delle sequenze di taglio nel tratto di separazione, per punzoni possibilità di introdurre un sovrametallo nel tratto di separazione per ripresa successiva su rettifica, specifica per lavorazione di fori sequenza di svuotamento/distruzione materiale con indicazione del diametro di preforo e successive sequenze di finitura anche con svuotamento conico.


Simulazione realistica (shading, rendering, wireframe) delle lavorazioni con visualizzazione del pezzo definibile come: solido di estrusione, rivoluzione, cubo, cilindro, formato tridimensionale STL, con la possibilità di introdurre attrezzature.

Possibilità di salvare il pezzo finito in formato STL; Visibilità dei guidafilo superiore inferiore e relativo filo, visualizzazione dei ripassi con valore di offset diversi identificabili con colorazioni diverse della traccia di taglio lasciata sul solido e comando a fine simulazione, di separazione del pezzo finito dagli eventuali sfridi o scarti.

 

Per macchine con controlli particolari come le agie con sistema agievision, e' stato sviluppato un post-processor per la generazione di file script/sbl e relativi file geometrici (iso) ai quali vengono associate automaticamente tutte le sequenze e traguardi di qualità assegnate in fase di programmazione.
 

 

Click per ZOOM

Click per ZOOM

Click per ZOOM

Click per ZOOM

Click per ZOOM

Click per ZOOM

Click per ZOOM

Click per ZOOM

Click per ZOOM

Click per ZOOM

 
 

Click per ZOOM

Pompe ingranaggio

Click per ZOOM

a lobi (GEROTOR)

Click per ZOOM

 
 
 

Opzione modulo PACW FILO

Gestione AVANZATA (script) per macchine AGIE serie:

CLASSIC; CHALLENGE; EVOLUTION; EXCELLENCE

 
 

Per questo tipo di macchine a filo, abbiamo realizzato una potente interfaccia a complemento del modulo PACW FILO; Siamo in grado di gestire le seguente funzioni macchina;

  • definizione del tipo di materiale

  • definizione del tipo di filo

  • definizione dello spessore del pezzo

  • definizione delle posizioni di riferimento

  • definizione traguardi di qualità

  • definizione STOP filo

  • definizione del REVERSE CUT

  • per profili chiusi, definizione di Punzone o Matrice

  • per profili aperti, definizione della correzione destra o sinistra

  • definizione dello START POINT (punto d'infilaggio)

  • per profili aperti, definizione del FINAL POINT (punto di taglio filo)

  • definizione del diametro del foro d'infilaggio

  • definizione della conicità costante per tutto il profilo

  • definizione dei raggi costanti in conicità per tutti i raggi del profilo

  • definizione della conicità costante dei raggi per tutti i raggi del profilo

  • definizione di lavorazione di POCKETING

  • definizione di lavorazione a 4 assi

  • gestione lavorazione a colletto per profili aperti e chiusi

  • gestione svuotamento fori conici

  • definizione della dimensione del pezzo (utile per la simulazione grafica in PACW delle lavorazioni)

  • definizione distanza ZAFFIRO superiore della faccia superiore  del pezzo; utilizzato per definire il piano di sicurezza della guida filo superiore (visualizzabile in simulazione PACW)

  • definizione della modalità di lavoro: Modalità STANDARD, Modalità SPEED, Modalità HIGH QUALITY, Modalità SPEED HIGH QUALITY

  • definizione incremento sovrametallo per taglio di separazione

  • definizione del parametro AUTOFIX

  • definizione dell'incremento del punto di ingresso dell'attacco

  • possibilità di attivazione della gestione del raggio minimo sull'ultimo taglio

  • possibilità di generare uno STOP M1 sul taglio di sgrossatura in un punto

  • gestione condizioni di VARIOCUT

  • gestione creazione gruppi di lavorazioni

 
 
   

 

 

VAI ALL'INDICE DELLA VETRINA PRODOTTI COMMERCIALIZZATI

 

Torna A Lavorazioni di Fresatura

Vai a Lavorazioni di Tornitura